Procedura consegne a Domicilio


SCOPO DELLA PROCEDURA (ADDETTO DELIVERY)

La presente procedura di sicurezza è applicata da tutto il personale adibito alla consegna a domicilio, anche per periodi limitati di tempo, ed ha lo scopo di prevenire i RISCHI connessi all’utilizzo dell’attrezzatura di lavoro mobile ed alle attività di consegna.

Responsabilità

Tutti i conducenti di automezzi di servizio sono responsabili della corretta applicazione della presente Procedura di sicurezza.

Procedura

Ogni lavoratore ”addetto delivery” di MEZZI DI SERVIZIO (automobili, autocarri, motori, motorini, ecc...), è tenuto a seguire scrupolosamente la seguente procedura di lavoro:

Effettuare sempre un controllo a vista all’inizio di ogni turno lavorativo ed in particolare:

- prima di avviare l’automezzo (macchine, furgoni, autocarri, ecc...):

  • Accertarsi dell’esistenza a bordo dell’estintore, del pacchetto di pronto soccorso, del triangolo di segnalazione di automezzo fermo e del giubbotto ad alta visibilità.

  • Disporre il carico razionalmente e in misura non eccedente ai limiti di portata massima indicati sulla carta di circolazione).

  • In caso di possibilità di neve, e verificare la presenza di catene da neve a bordo

  • Accertarsi del buono stato di manutenzione del mezzo

  • Controllare lo stato di usura e la pressione degli pneumatici, accertare eventuali danni o anomalie.

  • Accertarsi della presenza della documentazione a corredo richiesta per la guida del mezzo (patente di guida, libretto,

    assicurazione, ecc...)

    -dopo avere avviato l’automezzo:

    • Verificare l’efficienza dei sistemi frenanti, dei dispositivi di segnalazione ottici ed acustici e dei dispositivi di illuminazione del veicolo.

    • In caso di individuazione di difetti o anomalie, riferire immediatamente al responsabile e fare effettuare la necessaria manutenzione prima di utilizzare l’automezzo. Nel frattempo rimuovere le chiavi e mettere un cartello di “FUORI SERVIZIO”, in posizione ben visibile.

OPERAZIONI E CONTROLLI PRELIMINARI SU AUTOMEZZI, FURGONI, AUTOCARRI, ECC

OPERAZIONI E CONTROLLI PRELIMINARI SU MOTORINI, SCOOTER, ECC.

-prima di avviare il mezzo (motorini, scooter, ecc...)

  • Disporre il carico razionalmente e in misura non eccedente ai limiti di portata massima indicati sulla carta di circolazione).

  • Accertarsi del buono stato di manutenzione del mezzo

  • Controllare lo stato di usura e la pressione degli pneumatici, accertare eventuali danni o anomalie.

  • Accertarsi della presenza della documentazione a corredo richiesta per la guida del mezzo (patente di guida, libretto, assicurazione, ecc...)

    -dopo avere avviato il mezzo

    • Verificare l’efficienza dei sistemi frenanti, dei dispositivi di segnalazione ottici ed acustici e dei dispositivi di illuminazione del veicolo.

    • In caso di individuazione di difetti o anomalie, riferire immediatamente al responsabile e fare effettuare la necessaria manutenzione prima di utilizzare l’automezzo. Nel frattempo rimuovere le chiavi e mettere un cartello di “FUORI SERVIZIO”, in posizione ben visibile.

COMPORTAMENTO DI GUIDA

  • Non operare, anche temporaneamente, in cattive condizioni fisiche o psicologiche (malessere, capogiri, sonnolenza, ecc.) o affetti da vertigini, disfunzioni di cuore o altro disturbo che possa creare uno stato di pericolo.

  • Indossare sempre le cinture di sicurezza prima di avviare l’autovettura.

  • Rispettare sempre la segnaletica, la cartellonistica e ogni altro dispositivo ricordando sempre che la segnaletica svolge

    un ruolo fondamentale ai fini della sicurezza stradale.

  • Per ridurre al minimo il rischio di incidenti stradali occorre rispettare gli interventi previsti nel libretto d’uso e manutenzione, ma soprattutto occorre attenersi alle norme di comportamento dettate dal Codice Stradale, con particolare attenzione all’uso delle cinture di sicurezza, al controllo della velocità ed al mantenimento della distanza di sicurezza.

  • Attenersi alle disposizioni di prevenzione relative ai rischi comportati dalla propria attività e osservare le norme di sicurezza attinenti.

  • Non trasportare un numero di persone superiore a quello indicato sulla carta di circolazione del veicolo.

  • Tenere allacciate le cinture di sicurezza e osservare scrupolosamente tutte le disposizioni di sicurezza possibili (distanza

    di sicurezza, limiti di velocità, ecc.), attenendosi nella guida alla massima prudenza.

  • Interrompere immediatamente la guida in caso di stanchezza o sonnolenza o di malessere, anche leggero.

  • Non lasciare il veicolo incustodito senza aver provveduto a garantire la sua amovibilità.

  • In caso di sosta imprevista su strada aperta al traffico, non uscire dall’autoveicolo senza avere indossato prima gli indumenti ad alta visibilità.

    EMERGENZA

    RIFERIRE OGNI SITUAZIONE DI PERICOLO AL RESPONSABILE

    In caso di emergenza mentre si sta effettuando il lavoro, o in caso di malfunzionamento di qualsiasi equipaggiamento, fermare l’automezzo e seguire la procedura di blocco della macchina. Riferire al responsabile preposto.

    DIVIETI

    Oltre quanto già riportato nella presente procedura di sicurezza, E’ ESPRESSAMENTE VIETATO

    • Utilizzare l’automezzo in non perfette condizioni fisiche.

    • Utilizzare l’automezzo pur in presenza di evidenti anomalie.

    • Trasportare persone o carichi in eccesso.

    • Usare l’automezzo per usi diversi da quelli cui sono destinati.

    • Non rispettare il codice della strada.

MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI

Le operazioni di movimentazione dei carichi possono comportare rischi di tipo infortunistico da ridurre attraverso l’informazione e la formazione dei lavoratori, procedure operative, sistemi organizzativi, idonee attrezzature ed utilizzando i Dispositivi di Protezione Individuali.

Movimentazione manuale dei carichi

Per sollevare correttamente un carico pesante, senza incorrere in eccessivo sforzo fisico e subire eventuali lesioni, è necessario procedere:

• afferrando il carico con il palmo delle mani e mantenendo i piedi ad una distanza fra loro pari a 20-30 cm. per assicurare l’equilibrio del corpo;

• afferrando completamente il carico con ambedue le mani e sollevarlo gradatamente dal pavimento alle ginocchia e da queste alla posizione di trasporto;

• durante il sollevamento mantenere la schiena eretta e le braccia rigide, lo sforzo deve essere sopportato principalmente dai muscoli degli arti inferiori;

• eseguire l’operazione di sollevamento tendendo le gambe flesse e raddrizzando in seguito il corpo;

• il sollevamento e il trasporto dei carichi deve sempre essere eseguito con la dovuta precauzione, senza strappi e senza sottoporre la schiena al pericoloso incurvamento all’indietro (può provocare la iperlordosi);

• durante il trasporto a mano è opportuno mantenere il carico appoggiato al corpo, col peso ripartito sulle due braccia;

• sollevando con la schiena dritta (piegando le gambe, non la schiena), tenendo il peso vicino al corpo, aiutandosi con l’addome e distribuendolo simmetricamente, si evita la deformazione dei dischi intervertebrali, sottoponendoli così ad uno sforzo minimo e regolare, con minori rischi; nel trasferire un carico è bene evitare di compiere torsioni del tronco, soprattutto in presenza di pesi elevati o se la schiena è flessa in avanti: per effettuare l’operazione in maniera corretta è opportuno compiere la rotazione muovendo le gambe e tenendo il carico il più possibile vicino al corpo (infatti, non solo i carichi pesanti, ma anche quelli leggeri possono risultare pericolosi per l'integrità della colonna vertebrale se vengono sollevati con il tronco inclinato in avanti).

• poiché le superfici grezze e le parti pungenti del materiale da trasportare possono facilmente produrre ferite alle mani, è necessario fare uso dei guanti;